OTTIMISMO

Non riesco a dormire bene.

Ho una tendinite al braccio destro che mi fa male soprattutto di notte. E’ la prima volta che un acciacco mi fa pensare alla vecchiaia. 67 anni non sono molti oggigiorno (mia madre ne ha 92) , ma i dolori fisici prolungati nel tempo mi spaventano.

Mi sono alzata dalla disperazione, alle 6,45. Dovrei approfittarne per andare a fare una passeggiata, visto che ho bisogno di muovermi di più per dimagrire un poco. Ho il controllo dietologico il 5 ottobre, ma dubito di essere calata. La dieta non fa per me. eppure ci devo provare. Avevo confidato in mio marito, per le passeggiate,ma anche lui, proprio in questo periodo,  ha dolori alle ginocchia.

IMG_3016

Per fortuna che a Londra siamo stati l’anno scorso, ora sarebbe più complicato prenotare una gita, un viaggio e pensare di riuscire a camminare bene . Devo però cercare di non lasciarmi contagiare dal pessimismo e cercare una gita alla nostra portata.
Ne ho bisogno.

 

 

Annunci

to be continue—

E’ stata una estate molto calda, piena di emergenze e in particolar modo alle prese con vecchi e nuovi drammi, dal terremoto all’emigrazione, dai morti sotto le macerie ai morti in mare.

se non rimaniamo vittime di  profondo sconforto, corriamo il rischio di rimanere insensibili o assuefatti alle tragedie, soprattutto perchè nella maggioranza dei casi non siamo a contatto diretto con questi eventi.

E’ per dare una mano dove è possibile, che continuo a prestare un poco del mio tempo per cercare di arginare  (anche se in minima parte) le sofferenze di una povertà diffusa e continuare a distribuire cibo e altri generi di conforto a quegli emigrati che arrivano nella mia parrocchia.

Ho però un grosso problema che mi affligge: sempre più spesso, in  quelle due ore in cui settimanalmente  sono impegnata, capita che mi si richieda aiuto dai vari membri della mia famiglia, a cui devo negare il mio appoggio. Cosa fare? Il problema è che non riesco a trovare un sostituto.

Speriamo di saltarci fuori, speriamo “che me la cavo”.